SEZIONE H

H 62 ZOOTECNIA E ALLEVAMENTO ANIMALE - ZOOGNOSTICA TAB. 2.12 R Confronto dei pesi attribuiti ai vari caratteri dagli indici ilqm e pft Latte Grasso Pr % Tipo ICM IAP Cellule ILQM 221 5 Proteina GR % 54 20 - Longevità PFT 0 12 42 2 3 4 13 6 10 8 In particolare sono stati introdotti nuovi caratteri cosidetti funzionali, con l obiettivo di selezionare animali che, pur mantenendo elevata produzione e qualità, migliorassero la funzionalità, intesa come migliore capacità di resistenza e permanenza in stalla. Da questo punto di vista i nuovi indici per la longevità funzionale, cellule somatiche, arti e piedi sono assolutamente esemplificativi. TAB. 2.13 V Indici di longevità funzionale Latte Grasso Proteina GR % Pr % Tipo ICM IAP Cellule Longevità ILQM 1.287 58 48 0,08 0,07 1,29 1,65 0,93 20,16 29 PFT 1.425 61 49 0,07 0,04 1,37 1,65 0,93 20,16 29 Diff. 1138 13 11 20,18 115 20,01 20,03 10,08 20,019 10,30 a e s d c z z q p q Queste considerazioni sono altresì confortate dal progresso genetico atteso, per il nuovo indice, confrontato con il precedente (Tab. 2.13). In molti Paesi a zootecnica da latte avanzata si stanno perseguendo indirizzi selettivi abbastanza simili (Tab. 2.14): animali più sani, longevi senza pregiudicare troppo la produttività e mantenendo alta la qualità complessiva. TAB. 2.14 Progresso genetico atteso per quattro Paesi a confronto Latte Grasso Proteina GR % Pr % Tipo ICM IAP Cellule Longevità TPI (USA) 1.306 63 44 0,14 0,03 1,32 1,35 1,18 20,24 43 LPI (CAN) 1.404 57 46 0,03 0,01 1,33 1,32 1,45 20,23 38 DPS (NLD) 1.145 55 43 0,13 0,08 1,19 1,56 1,14 20,43 123 ILQM 1.287 58 48 0,08 0,07 1,29 1,65 0,93 20,16 29 IPFT 1.425 61 49 0,07 0,04 1,37 1,46 1,23 20,34 44 S s p Il nuovo indice di selezione per la Frisona Italiana è entrato ufficialmente in vigore con la valutazione genetica di marzo 2002. Obiettivi di selezione Migliorare la qualità del latte: tenore di proteine e grasso adeguato alla trasformazione casearia; migliorare la quantità di latte: intesa come kg di proteina; migliorare la longevità funzionale: intesa come capacità dell animale sano a rimanere più a lungo in azienda a parità di valore genetico per la produzione del latte. H01-2_AnatomoFiologica.indd 62 14/06/18 19:11 H.2 1 L it 1 r

SEZIONE H
SEZIONE H
ZOOTECNIA E ALLEVAMENTO ANIMALE
I contenuti afferenti alla Zootecnia, e agli allevamenti in generale, si compongono di diverse parti, fra loro complementari, e il cui studio dovrebbe seguire un ordine cronologico. Posta a priori la conoscenza dei principali elementi di anatomia e fisiologia animale, di cui in questa Sezione del Manuale dell’Agronomo abbiamo previsto un semplice schema iniziale e riepilogativo, le diverse parti che compongono la struttura dei contenuti sono definite nel seguente percorso.La Zoognostica, che attraverso la valutazione morfo-funzionale individua i soggetti più adatti alle svariate funzioni richieste (una fra tutte, la riproduzione finalizzata al miglioramento della razza).La Genetica e il Miglioramento genetico (trattati unitamente alla Genetica agraria nella Sezione B di questo Manuale) forniscono gli elementi per conoscere e valorizzare il comportamento ereditario dei caratteri.L’alimentazione e la nutrizione circoscrivono le informazioni necessarie a definire e predisporre una corretta razione alimentare.La Zootecnia speciale definisce infine i mezzi per ottimizzare le produzioni con idonee tecniche di allevamento per ciascuna specie animale considerata.Inoltre, ostetricia e ginecologia, malattie e profilassi veterinaria, identificazione e benessere animale definiscono e completano l’ambito operativo dell’intero comparto.Oltre all’allevamento delle specie di maggiore interesse e diffusione (bovini, suini, equidi, ovicaprini, avicunicoli), sono esposte le tecniche di acquacoltura, per i pesci di maggior interesse, e l’allevamento di svariate specie minori e alternative (struzzo, selvaggina, ungulati). Sono proposte in questa Sezione anche le tecniche di apicoltura, bachicoltura ed elicicoltura.Nel testo, sono numerosi anche i riferimenti trasversali e i rimandi ad altre Sezioni (es. Costruzioni rurali, ecc.), per una visione più ampia e completa degli argomenti esposti.Coordinamento di SezioneAdalberto FalaschiniRealizzazione e collaborazioniMaurizio Bianchi, Claudio Cavani, Stefania Dall’Olio, Claudio De Fanti, Giorgio Della Vedova, Jorgelina Di Pasquale, Michele Drigo, Adalberto Falaschini, Achille Franchini, Franco Frilli, Adele Meluzzi, Attilio Mordenti, Oliviero Mordenti, Federico Morimando, Paolo Parisini, Daniela Pasotto, Mario Pietrobelli, Marco Ragni, Federico Sirri, Maria Federica Trombetta, Domenico Ugulini, Arcangelo Vincenti