INTELLIGENTEMENTE - Se c’è comunicazione c’è anche comunità

PRIMARIA IntelligenteMENTE La forza della parola sta nella relazione che è in grado di creare Se c è comunicazione c è anche comunità La Parola che passa attraverso la parola Ludovica Mazzuccato Insegnante «Il vostro parlare sia sì sì, no no (Mt 5,37). L intelligenza linguistico-verbale al servizio della comunità In greco antico, uno dei modi di dire «comunicazione è anakòinosis, dal verbo anakoinòo, che indica il «mettere in comune , oppure dare conto dell esistenza di qualcosa a qualcuno, quindi (derivativo) «prendere accordi , «consultarsi , istituire una koinè tra più soggetti su qualcosa appunto di «comune . Le ricerche più recenti nel campo delle neuroscienze dimostrano che la parola e il linguaggio costituiscono un autentica struttura del cervello umano, il quale si forma e dispiega le sue immense potenzialità proprio attraverso lo sviluppo delle strutture linguistiche. Se nella nostra società post-moderna la comunità sta perdendo la sua identità, disgregandosi rovinosamente, dipende anche dalla mancanza dell anakòinosis. Non basta, infatti, parlare per comunicare: la comunicazione digitale ci ha abituati a una comunicazione disimpegnata, che non mette in gioco l intelligenza linguistico-verbale al fine di incontrare realmente l altro. L Ora di Religione 48 Nell incipit del Vangelo di Giovanni si esprime tutta la pregnanza della parola in contesto biblico: con essa non si intende semplicemente un insieme di fenomeni, ma addirittura il «principio su cui è stabilito il mondo. La parola è decisiva come la vita e la morte, potente come la promessa (cf Gn 12,2-3), guizzante come il tuono (cf Es 19,19), alata e spirituale come il vento (cf 1Re 19,11-12), dura e solida come la pietra (cf Is 9,7). La parola è l evento divino per eccellenza, l autrice delle pagine della storia, nel suo compito essenziale di essere la rivelazione sia dell uno sia dell altra. La forza ineguagliata della parola sta nella relazione che è in grado di creare: non si danno parole, infatti, se non in un economia di comunicazione. Quando Dio parla, il mondo viene creato (cf Sal 33,9). La parola è lo strumento privilegiato di ogni alleanza e perciò è l anima della vita. L interruzione della parola è causa di morte, perché senza legami non sopravvive nulla di ciò che esiste. Completamento di tutte le parole precedenti è il Verbo che abbraccia il mondo e la storia, coincidendo con Dio stesso. La Bibbia, perciò, può essere considerata un vero e proprio manuale di comunicazione con l obiettivo di creare una comunità solida. Oltre a mettere al primo posto la facoltà umana della parola come segno di Dio nell umanità, le pagine della Bibbia sperimentano i generi letterari più diversi in modo che la comunicazione dei contenuti possa Novembre 2023

L'Ora di Religione - N° 2
L'Ora di Religione - N° 2
Novembre 2023