ARTE E RELIGIONE - Il Padre misericordioso di Francesca

PRIMARIA Arte e Religione Una parabola dei giorni nostri Il Padre misericordioso Francesca Sgarrella Psicologa Parabole e narrazione +@ /@Q@ANK@ BNR§ BNLD K@ @A@ £ TMN CDH LDYYH OH HLLDCH@SH DC D B@BH per comunicare idee profonde. Si tratta di racconti presi dalla vita PTNSHCH@M@ RBDMD CH UHS@ QD@KD CDRBQHSSD BNM SQ@SSH rapidi ed essenziali che aiutano subito a raccoFKHDQD K HMRDFM@LDMSN UNKTSN "NMSHMT@ MDH ). I primi cristiani hanno definito la loro religione come «la via : un camminare conforme a quanto la storia della salvezza ha progressivamente rivelato di Dio, a partire da Abramo fino a Gesù e a quanto Egli stesso ha insegnato in tutta la sua vita terrena. Ma anche un partecipare a un cammino che va da Gesù fino alla parusia, cioè alla venuta del Signore. Il fatto che la fede sia percepita in un camminare implica, perciò, la sua relazione con la prassi, dunque con le azioni quotidiane del cristiano. Parabola del Padre misericordioso Proponiamo di suddividere l attività in più lezioni. PRIMA LEZIONE Domandiamo ai bambini: «Che cosa sappiamo di Dio? . Lasciamo loro tutto il tempo necessario per rispondere e scriviamo le risposte su un cartellone. Leggiamo la parabola del Padre Misericordioso (Lc 15,11-32): «Un uomo aveva due figli. Il più giovane disse al padre: Padre, dammi la parte del patrimonio che mi spetta . Terminata la lettura, domandiamo: «Bambini, che cosa ne pensate? (Le domande aperte lasciano maggior spazio alle loro risposte). Lasciamo loro, ancora una volta, tutto il tempo necessario per rispondere alla domanda e annotiamo le risposte affinché non vadano perse («Quel papà ha avuto proprio tanta pazienza con il figlio più giovane stato proprio tanto buono Però il figlio maggiore era arrabbiato Quel papà era proprio Parabole e vita Le parabole di Gesù riguardano, generalmente, un agire, un comportamento concreto, una condotta da seguire o da non seguire; non sono una dissertazione teorica su delle idee. Spesso sono indirizzate a interlocutori che hanno un LNCN CH UDCDQD CH DQDMSD C@ PTDKKN CH &DR D BNM H PT@KH $FKH MNM HMSDMCD ONKDLHYY@QD M¤ rompere i rapporti, bensì entrare in dialogo per condurli a cambiare il loro modo di vedere e il loro comportamento rispetto a una determinaS@ PTDRSHNMD (M BGD LNCN "NMSHMT@ MDH ). L Ora di Religione 44 Febbraio 2024

L'Ora di Religione - N° 5
L'Ora di Religione - N° 5
Febbraio 2024