L'Ora di Religione - N° 6

stanno ulteriormente impoverendo le nostre capacità di fantasia, di reazione e di adattamento, la nostra cultura e le nostre radici. Retaggi di uno stile di vita più austero e non retto dall «usa e getta . Osservazioni Per la riuscita del gioco è importante creare un efficace ambientazione ottenibile cercando di introdurre le regole del gioco con un racconto che può essere tratto da una leggenda o storia appositamente inventata. La discussione finale potrà evidenziare: le disparità di forze in campo; i problemi delle regole e le vincite della morra, che possono essere ripensate a seconda del valore che si dà a ciascuna risorsa; il peso della sorte e l iniziale distribuzione delle risorse nelle vicende bellicose. ATTIVIT Il gioco delle risorse Obiettivi: il gioco è inteso come approfondimento e simulazione dei meccanismi di appropriazione delle risorse; evidenzia le dinamiche (alleanze, collaborazioni, ecc.) e gli scontri che possono essere messi in moto per la loro conquista. Che cosa ci serve: cartoncini con le scritte dei prodotti (10 per squadra) e delle risorse (1 per squadra). Varianti Svolgimento del gioco Si può anche pensare di modificare le regole in modo che ognuno possa condividere le risorse per il bene comune attraverso una strategia di collaborazione, ad esempio prevedendo un mercato delle unità-prodotto. I partecipanti vengono suddivisi in 3 squadre, ciascuna depositaria di una risorsa (miniera, terra fertile, macchinari) e di 10 unità-prodotto (minerali, alimenti, utensili); tali risorse sono custodite dalle squadre in una «base difesa (all interno della base non ci deve essere nessuno); ogni squadra cerca di impadronirsi delle risorse delle altre squadre al fine di migliorare la propria produzione e ricchezza; L Ora di Religione NEL PROSSIMO NUMERO Il deperimento delle risorse terrestri e lo sviluppo sostenibile. 39 Marzo 2024 PRIMARIA per impossessarsi della risorsa bisogna entrare nella base, cercando di evitare i difensori che possono sfidare gli attaccanti con il semplice tocco; una volta sfidati si procede alla battaglia della morra (simile alla morra cinese con alcune varianti: mano aperta = terra fertile; pugno = energia; forbice = tecnologia) con le seguenti possibilità di L era post-industriale IL NOCCIOLO vincita (altre combinazioni possoL innovazione tecnologica sta Un grande salvadano essere trovate purché motivate): vivendo una fase di passaggio dalla naio: in questo modo terra fertile vince energia; energia società industriale a quella postdobbiamo intendere il vince tecnologia; tecnologia vince industriale. La cultura consumistica nostro pianeta. Non un terra fertile; ha poi esteso a dismisura i bisogni giacimento da sfruttavoluttuari, lo spreco di risorse, e in chi perde deve consegnare una re, ma un investimento dotto una concorrenza spietata che unità-prodotto al vincitore (chi ha si è manifestata come un ulteriore da far fruttare. esaurito le unità-prodotto può farsepressione sulle risorse naturali e sulle dare da un compagno di squadra); la qualità della vita soprattutto nelle una volta impossessati della risorsa bisogna grandi città. Basta pensare alle mode o alla pubblitrasportarla nella propria base (durante il tracità per rendersi conto di quali bisogni indotti e susporto si può essere sfidati); perflui ci vengono giornalmente trasmessi. vince la squadra che, a fine gioco, avrà guadaI mestieri scomparsi, gli artigiani, la classe dei gnato più unità-prodotto (ogni risorsa vale 10 «riparatori (arrotino, ciabattino, restauratore, orounità prodotto). logiaio, ecc.), ormai attitudini in via di estinzione, responsabilità senza precedenti. Un classico esempio è il fenomeno del cambiamento del clima. Ogni attività umana ha ripercussioni sul mondo biofisico circostante e ne è a sua volta condizionata; la società industriale ha dovuto imparare tutto ciò sulla propria pelle e su quella del pianeta.

L'Ora di Religione - N° 6
L'Ora di Religione - N° 6
Marzo 2024