L'Ora di Religione - N° 7

L Ora di Religione 15 Aprile-Maggio 2024 FORMAZIONE IDR L arricchimento educativo è dato dalla possibilità di valorizzare gli apprendimenti sperimentan«Mai come ora c è bisogno di unire gli sforzi do proposte pedagogiche complementari a quelle in un ampia alleanza educativa per formare previste dal tradizionale curricolo scolastico, da persone mature, capaci di superare framsvolgere in spazi di apprendimento esterni alla mentazioni e contrapposizioni e ricostruire scuola, in contesti locali informali quali: parrocil tessuto di relazioni per un umanità più chie, piazze, parchi, teatri, biblioteche, cinema, fraterna . musei e aziende. (Papa Francesco - Patto Educativo Globale) L accesso ad altre strutture private o pubbliche, utilizzate per le attività didattiche-formative, concorre ad ampliare il raggio d azione nel proprio Una scuola aperta al territorio territorio e a costruire alleanze di partenariato soPromuovere i «Patti educativi di comunità è ciale. Opportunità che consente alla scuola di valocompito dei diversi attori territoriali e, in base ai birizzare le risorse presenti in un determinato territosogni espressi nelle scuole e alle finalità condivise, si rio per svolgere all interno della comunità educante possono valutare le proposte di collaborazioni, dela funzione di guida e, secondo i principi di sussidiafinendo le modalità di realizzazione e specificando rietà, solidarietà e comunanza di interessi, assumere interventi, ruoli e compiti di ciascuno. Una scuola un ruolo di traino per rafforzare alleanze educative, aperta al territorio si pone al centro della vita comucivili e sociali. Per fare rete è necessario essere in nitaria per prendersi cura dei bisogni educativi mategrado di comunicare con contesti riali e immateriali delle nuove genediversi attraverso un approccio parrazioni, insieme a docenti, genitori, IL NOCCIOLO tecipativo, imparando a mediare in enti e associazioni locali pubbliche prospettiva di un fine comune pur e private. Un istituzione «itineranLa scuola in dialogo con mantenendo la propria unicità. te che si fa «prossimo in grado di le famiglie e il territorio dialogare con tutte le parti, consaformalizza la cooperaziopevole che la sua missione educativa La diversità, risorsa ne della comunità eduè favorire lo sviluppo di uno spirito da valorizzare cante attraverso la costidi fraternità che ha a cuore il bene La diversità nel percorso edutuzione di «Patti educaticomune. Una nuova modalità di fare cativo è una risorsa da valorizzare, vi territoriali . scuola, una progettualità fiduciosa non un ostacolo o un inciampo da nell integrazione del pubblico e prievitare. L educazione è per sua navato, che investe nei talenti di tutti e turale costituzione un evento trasversale «itinerende ciascuno protagonista di un cambio di marcia rante e la varietà degli approcci è determinante fruttuoso nella formazione delle nuove generazioni. per esaltarne l efficacia. Trovare spazi e tempi Nella costruzione del villaggio educante ogni comuni è una sfida contro il mantenimento dei colloquio diventa un opportunità per costruire alsingoli orticelli di riferimento, in quanto co-proleanze tra scuola e realtà presenti nel proprio contegettare richiede di organizzare e pianificare temsto locale. Anche gli incontri collettivi o individuali pistiche e dinamiche organizzative che rispettino tra genitori e insegnanti possono diventare occasiole diverse esigenze personali e professionali. Per ni per scoprire nuove possibilità e spazi d intervenriuscirci occorre incoraggiare nel gruppo di lavoto comunitari e attivare quelle dinamiche necessaro l autonomia e la diversità, mantenendo una rie per costruire un clima di fiducia relazionale. visione aperta e fiduciosa che favorisca un clima positivo e predisponga alla collaborazione. Produrre un cambiamento presuppone lasciar«In questo modo avremo persone aperte, resi sorprendere dalle diverse abilità e competenze sponsabili, disponibili a trovare il tempo per che le persone, coinvolte in un progetto, mettono l ascolto, il dialogo e la riflessione, e capaci di in campo per un obiettivo comune. Le divergencostruire un tessuto di relazioni con le famize sono prevedibili, così come eventuali scontri glie, tra le generazioni e con le varie espresdi opinioni ed accordi parziali, flessibilità e accosioni della società civile, così da comporre un glienza al servizio di una visione più ampia: pronuovo umanesimo . muovere lo spirito di comunità per dare a ciascuno (Papa Francesco - Patto Educativo Globale) la possibilità di contribuire al bene comune.

L'Ora di Religione - N° 7
L'Ora di Religione - N° 7
Aprile-Maggio 2024